Ortofrutta protagonista nel road show estivo a Cervia, Versilia e litorale Veneto.

Cervia (1 Luglio 2022) L’ortofrutta sbarca direttamente in spiaggia con Fruit Beach Party”, il road show dell’estate in programma dall’8 al 23 luglio. Cervia, Versilia e litorale Veneto le località protagoniste, in un tour che tocca tre regioni, unite da un comune fil rouge: consumare frutta e verdura fresca e di qualità è salutare, tanto più in una calda estate come l’attuale. 

Fruit Beach Party propone la frutta in modo informale e divertente: nelle spiagge sarà fatto degustare il prodotto fresco direttamente sotto l’ombrellone, proposto anche attraverso originali drink dissetanti a testimonianza della grande versatilità dell’ortofrutta. Non solo: aree a tema negli stabilimenti balneari, un simpatico gioco dal nome evocativo “Docciafruit”, uno spazio photo booth con stampa istantanea delle foto ricordo e tanti gadget personalizzati trasformano i pomeriggi in eventi ludici e nel contempo esperienziali, con protagonisti assoluti i gustosi prodotti coinvolti.

Otto le tappe del road show, ospitate in sei stabilimenti balneari, in un progetto ideato da SGMARKETING, società specializzata nella valorizzazione dell’agrifood. Si parte in Romagna venerdì 8 luglio al bagno Fantini Club Cervia (inizio ore 15.30), con replica il 9 e 10 luglio.

A seguire in Versilia venerdì 15 luglio al Bagno Jungla 21 a Cinquale – Marina di Massa, sabato 16 luglio al Bagno Adrea Doria a Torre del Lago Puccini, domenica 17 luglio al Bussola Club Versilia a Marina di Pietrasanta.

Il tour si chiude in Veneto a Duna Verde ai Bagni Bellavista venerdì 22 luglio e con l’ultima data sabato 23 luglio a Rosolina Mare al Tortuga Beach Club.

Nove i prodotti protagonisti, proposti dalle sei aziende coinvolte nel progetto, unite nel rendere l’ortofrutta la grande protagonista dell’estate. Al tour hanno aderito Berryway, lamponi e mirtilli; Citrus L’Orto Italiano, limone verdello; Pink Lady®, mela; Solarelli, Pesca Nettarina di Romagna Igp; Metis®, susina; Moncada®, pomodori datterino, ciliegino e Camone®.

“Finalmente la possibilità per i consumatori, di rinfrescare la propria giornata al mare degustando la migliore ortofrutta italiana – afferma Salvo Garipoli, Direttore SGMARKETING – Il Fruit Beach Party è l’occasione per parlare di questa categoria in un contesto differente ed in un modo nuovo, positivo e coinvolgente”.

Info: www.fruitbeachparty.it

 

Macfrut 2023, si parte

Cesena (30 Giugno 2022) – La macchina organizzativa di Macfrut è già al lavoro per l’edizione del 2023 in programma al Rimini Expo Center dal 3 al 5 maggio. Dal 4 Luglio si aprono le iscrizioni all’edizione numero 40 della fiera internazionale dell’ortofrutta che consentono, fino al 30 novembre prossimo, di confermare la tariffa promozionale “Early booking”.

I contenuti della Fiera saranno svelati a stampa e operatori in diretta streaming da Riyad in Arabia Saudita martedì 13 settembre prossimo in un evento alla presenza di partner e organizzatori. Primo di una serie di numerosi eventi di presentazione, in alcuni dei quali potranno prendere parte anche le aziende già iscritte.

Proprio da Riyad prende il via il nuovo format che Macfrut vuole proporre: promuove la fiera insieme alle eccellenze della filiera italiana.

Alla missione potranno partecipare esportatori italiani di mele e kiwi a cui saranno dedicati incontri specifici con importatori e Grande Distribuzione dell’Arabia Saudita.

“Siamo una fiera diversa e lo dimostriamo nell’impegno quotidiano a promuovere tutti gli ambiti della filiera – spiega Renzo Piraccini, presidente di Macfrut – Gli ottimi risultati riscontrati nell’ultima edizione sono uno stimolo per fare ancora meglio e dare un contributo alla crescita del settore consapevoli che Macfrut è uno strumento al servizio delle imprese italiane dell’ortofrutta”.

 

Fruit Beach Party

Cervia (28 Giugno 2022) – Sei grandi brand dell’ortofrutta per nove prodotti premium. Otto tappe in tre regioni, per sei località di mare. L’ortofrutta d’eccellenza dall’8 al 23 luglio ha il suo road show dell’estate: “Fruit Beach Party”. A idearlo è SGMARKETING, società specializzata nella valorizzazione dell’agrifood, che ha selezionato sei partner d’eccellenza del panorama ortofrutticolo italiano, espressione di un sistema di valori nel segno dell’innovazione, della qualità e del gusto. Perché se è vero che “Non è estate senza frutta e verdura”, in un claim risuonato tante volte, è altrettanto vero che il settore necessita di nuovi strumenti per rivolgersi ai consumatori in maniera coinvolgente e innovativa.

Come nel caso di “Fruit Beach Party”, che vede partecipare sei aziende di rilievo, unite nel rendere l’ortofrutta la grande protagonista dell’estate. Al tour hanno aderito Berryway, Lamponi e Mirtilli; Citrus L’Orto Italiano, Limone verdello; Pink Lady®, Mela; Solarelli, Pesca Nettarina di Romagna Igp; Metis®, Susina; Moncada®, Pomodori datterino, ciliegino e Camone®.

Otto le tappe del road show, ospitate in sei stabilimenti balneari, in tre regioni simbolo della vacanza nel Belpaese (Emilia-Romagna, Toscana, Veneto). Si parte in Romagna venerdì 8 luglio al bagno Fantini Club Cervia, con replica il 9 e 10 luglio.

A seguire in Versilia venerdì 15 luglio al Bagno Jungla 21 a Cinquale – Marina di Massa, sabato 16 luglio al Bagno Adrea Doria a Torre del Lago Puccini, domenica 17 luglio al Bussola Club Versilia a Marina di Pietrasanta.

Il tour si chiude in Veneto a Duna Verde ai Bagni Bellavista venerdì 22 luglio e con l’ultima data sabato 23 luglio a Rosolina Mare al Tortuga Beach Club.

Innovativo l’approdo nelle spiagge, scelte come luoghi della spensieratezza dell’estate e del divertimento per eccellenza. Gli eventi infatti avranno un approccio fresco e divertente con il prodotto fatto degustare sotto l’ombrellone, valorizzato attraverso un drink dissetante a testimonianza del grande versatilità dell’ortofrutta. Non solo: aree a tema negli stabilimenti balneari, un simpatico gioco dal nome evocativo “Docciafruit”, uno spazio photo booth con stampa istantanea delle foto ricordo e tanti gadget personalizzati trasformeranno i pomeriggi di queste giornate in eventi ludici e nel contempo esperienziali, con protagonisti assoluti i gustosi prodotti coinvolti.

“Abbiamo dato vita a questo esclusivo evento promozionale perché sentiamo reale la necessità di avvicinare il consumatore all’ortofrutta attraverso nuove narrazioni vissute in contesti informali – afferma Salvo Garipoli, Direttore SGMARKETING – L’idea è quella di parlare delle principali categorie ortofrutticole e dei relativi brand, valorizzandone modalità di consumo nuove e appealing. L’interesse da parte del settore è stato immediatamente altissimo, il che lascia intendere quanto sia rilevante sostenere i consumi a partire dal prodotto, dalle sue caratteristiche e dalla garanzia di qualità che solo la marca è in grado di offrire”.

Info: www.fruitbeachparty.it

 

‘Un Talento per la Scarpa’ scadenza posticipata al 2 settembre 2022

San Mauro Pascoli (28 giugno 2022) – Posticipata la scadenza di ‘Un Talento per la Scarpa’ il concorso internazionale per giovani stiliti: il termine ultimo per presentare i lavori è venerdì 2 settembre 2022. Luogo di emersione nel mondo del lavoro, a promuoverlo sono gli industriali della calzatura di San Mauro Pascoli riuniti nell’associazione Sammauroindustria (Casadei, Giuseppe Zanotti, Pollini, Sergio Rossi) che stimolano designer e giovani stilisti a realizzare progetti sul tema “Space Shoes. Oltre il limite”.

Il concorso mette in palio un percorso formativo e di lavoro direttamente in azienda. Al vincitore infatti spettano 3mila euro, insieme a un periodo di formazione nella Scuola internazionale di Calzature, Cercal, e 6 mesi in una delle aziende calzaturiere associate a Sammauroindustria. La partecipazione è gratuita.

Per prendere parte al concorso è necessario realizzare bozzetti, ricerche stilistiche, prototipi e collage di immagini sul tema della “Space Shoes. Oltre il limite”. La partecipazione è riservata ai giovani nati dopo il 31 dicembre 1990, senza limiti di età per coloro che sono iscritti alle scuole di design o d’arte. I partecipanti devono iscriversi on line nella pagina del Cercal www.cercal.org/concorsi

A vagliare gli elaborati è una giuria composta dai rappresentanti delle aziende calzaturiere di Sammauroindustria (Casadei, Giuseppe Zanotti, Pollini, Sergio Rossi) affiancati da un rappresentante del Cercal. Gli autori dei primi dieci bozzetti classificati vengono segnalati alle aziende calzaturiere di San Mauro e menzionati in occasione della serata di premiazione. È prevista anche una particolare menzione alle scuole che si distinguono per numero e qualità degli elaborati presentati dagli studenti.

Da tutto il mondo arrivano i vincitori delle edizioni scorse con l’Italia a fare la voce grossa (10 volte), seguita da Messico (5 volte), Russia (1), Cina (1), Giappone (1), Croazia (1), Germania (1), Spagna (1).

Sammauroindustria
Il concorso, giunto alla 22esima edizione, è organizzato da Sammauroindustria, che raggruppa le principali aziende calzaturiere del distretto di San Mauro Pascoli (Casadei, Giuseppe Zanotti, Pollini, Sergio Rossi), la scuola del Cercal e il Comune di San Mauro Pascoli. Il concorso è realizzato in collaborazione con Confindustria Romagna.

Info: Sammauroindustria, San Mauro Pascoli (FC) tel. 0541.932965; e-mail: cercal@cercal.org www.cercal.org; www.sammauroindustria.com

 

Cesena in festa festeggia San Giovanni

Cesena (16 giugno 2022)Torna Cesena in Festa nel centro storico di Cesena. Quattro giorni (23-26 giugno) con la Festa di San Giovanni per onorare uno degli appuntamenti di riferimento della storia cittadina (alcuni documenti la fanno risalire al 1638), evento omaggiato con proposte che vanno dalla gastronomia agli spettacoli dal vivo, dalle mostre all’arte, dalla storia al recupero delle tradizioni popolari. Immersi tra i profumi tradizionali di aglio e lavanda, Cesena in Festa porta lungo le vie della città un’atmosfera magica che i visitatori possono vivere e condividere. Le streghe invocano sortilegi per il solstizio d’estate, mentre i mazzi d’aglio insieme al fischietto portano con sé usi e costumi di epoche che ancora oggi riecheggiano, sussurranti qua e là lungo le vie.

Ma Cesena in Festa è anche un momento di convivialità dove rilassarsi e godere dei piaceri che la vita ci riserva, grazie a un ricco calendario di attività spalmate nelle quattro giornate di manifestazione, unitamente allo street food con tante proposte per il palato per l’imbarazzo della scelta tra i vari sapori. Centrale la giornata di venerdì 24 giugno dove si celebra la festa di san Giovanni Battista, titolare della Cattedrale e patrono della città di Cesena. In Cattedrale alle 10 il vescovo Douglas Regattieri presiederà la Messa Pontificale. La schola “Santa Cecilia” canta la “Missa De Angelis”.

Entrando nel dettaglio, l’evento ritorna ad occupare l’estensione d’un tempo, ampliata con la conferma dei Giardini di Serravalle che anche quest’anno si animano con il Giardino della Magia, le proposte dei food truck, dell’artigianato artistico e della musica. La città nell’insieme è stata suddivisa con proposte a tema e un allargamento dell’area espositiva per evitare gli assembramenti tipici delle manifestazioni fieristiche che richiamano migliaia di persone.

Nel merito, Piazza della Libertà ospita il Salone dell’Auto con le ultime novità delle concessionarie del territorio. Lungo via Zefferino Re ci sarà la Fiera antica, mentre i prodotti tipici da tutta Italia fanno bello sfoggio in Viale Mazzoni, via che vede anche il ritorno del Luna park. Gli ambulanti sono presenti lungo tutte le vie del centro storico, le proposte della fiera Campionaria si trovano lungo corso Mazzini e Garibaldi, via Battisti ospita i vivaisti. Sempre nel centro storico alcune attività commerciali allestiranno “vetrine in festa”, in un percorso condiviso con le associazioni di categoria.

Il Giardino della Magia
Dopo il successo della scorsa edizione viene confermato il Giardino della Magia nella cornice dei Giardini del Serravalle. Grazie agli ampi spazi immersi nel verde saranno presenti un nutrito gruppo di food truck, con i loro cibi di strada, affiancati da alcuni produttori di birra. L’area ospiterà anche i fantasiosi banchetti di artigiani creativi, mentre un angolo sarà dedicato agli oroscopi delle cartomanti e alle tradizioni del solstizio d’estate. Tutto il parco già gradevole di giorno, per le zone ombreggiate, al calar della sera si trasforma a partire dalle ore 18 con dj set a cura di Dj Gala, mentre alle 21.30 vanno in scena formazioni musicali dai generi più diversi: giovedì 23 The Andy MacFarlane Two Man Band (RocknRoll/Blues); venerdì 24 Cumbia Poder (Cumbia/Latino Americano); sabato 25 Cosmo’s Factor (A tribute to creedence clearwater revival); domenica 26 The Caribbean Delights (rockstedy, reggae).

Tante attività ed eventi
Sono tante le attività che animano la quattro giorni di fiera tra mostre, attività ludiche ed eventi alla scoperta della città. Tra le iniziative in programma torna Cortili Aperti nella storica Corte Roverella, la rassegna promossa dall’Azienda pubblica di Servizi alla Persona del Distretto Cesena Valle Savio.

Tra le proposte culturali troviamo la mostra fotograficaFotografi di scena del cinema italiano. Umberto Montiroli” nella Galleria del Ridotto fino al 9 settembre prossimo. L’esposizione è un omaggio Umberto Montiroli (Roma 1942), uno dei grandi maestri della fotografia del cinema presente in numerosi set che hanno fatto la storia del grande schermo. La mostra è composta da un’ottantina di foto e sarà inaugurata giovedì 23 giugno alle 19 alla presenza del fotografo.

Riguardo gli eventi venerdì 24 giugno alle 21 al Chiostro di San Francesco (in caso di pioggia nella chiesa di sant’Agostino) musical “Benedetta sia la vita” messo in scena dalla compagnia “Quelli della via”. Lo spettacolo è sulla figura di Benedetta Bianchi Porro.

Sabato 25 giugno piazza della Libertà a partire dalle ore 18 ospita “Tessere di Bellezza”. Promosso dall’Associazione Scartiamo, in collaborazione con numerose associazioni, l’evento vuole sensibilizzare sulla scelta di nuovi stili di vita etici e sostenibili, sull’economia circolare e sull’ecologia integrale attraverso momenti teorico-pratici. In questa direzione va il laboratorio di rammento creativo alle 18, l’intervento su stili di vita e moda sostenibile alle 20, con chiusura alle 20.30 con una sfilata con abiti etici.

Domenica 26 alle 21.30 ci sarà la Passeggiata notturna narrata e animata sulle rive del fiume Savio, “Fòle di una notte d’estate”. Muniti di torcia elettrica si camminerà alla scoperta dei misteri che hanno attraversato la città di Cesena lungo i decenni.

Il programma in progress con aggiornamenti qui: https://www.cesenafiera.com/eventi/cesena-in-festa-san-giovanni

 

Ufficio Stampa PrimaPagina

Licia Colò inaugura Cervia Città Giardino

Cervia (13 Giugno 2022) Martedì 14 giugno festeggia il mezzo secolo di vita “Cervia Città Giardino”, la mostra d’arte floreale a cielo aperto più grande d’Europa, tra le più importanti dedicate all’architettura del verde. A tagliare il nastro alle 21.30 nella Rotonda 1° maggio a Milano Marittima sarà Licia Colò, celebre volto televisivo in numerosi programmi sul tema dell’ambiente e della natura, autrice di numerose pubblicazioni di divulgazione scientifica. E proprio per il suo impegno sulle tematiche green nel 2004 la città di Cervia le ha consegnato il Premio “Ambasciatore del verde”. La serata di festa proseguirà con lo spettacolo di danza e musica.

La giornata sempre di martedì sarà aperta alle 16.30 nella Rotonda della Pace a Cervia con la Premiazione delle città e degli enti partecipanti, e con lo scoprimento della Targa del 50° anniversario “Le città di Cervia Città Giardino abbracciano la pace”. Ospiti d’onore partner italiani di ICAN (Premio Nobel per la Pace 2017), Lisa Clark Co-presidente International Peace Bureau (Premio Nobel per la Pace 1910) e Daniele Santi Presidente Comitato Senzatomica.

Una sessantina gli allestimenti floreali di Cervia Città Giardino en plein air in mostra in vari punti della città di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata, uniti dal fil rouge della pace, del disarmo, della fratellanza tra i popoli, della sostenibilità e della biodiversità urbana. Il tutto in un percorso artistico fatto di sculture, espressioni, composizioni, figure, astrattismi che si assemblano in originali giardini nei quali passeggiare, stupirsi ed emozionarsi attraverso centinaia di migliaia di piante e fiori.

La scelta del tema della Pace per il 50esimo della manifestazione si inserisce in un percorso da tempro intrapreso della città di Cervia, dichiarata Città della pace nel giugno del 1993, aderendo anche al Coordinamento Nazionale Enti locali per la Pace. Sempre Cervia è Lead City per l’Italia di “Mayors for Peace” un’organizzazione mondiale, che si prefigge come obiettivo la messa al bando delle armi nucleari e il loro completo smantellamento ed è membro dell’European Chapter of Mayors for Peace.

La città ha anche aderito alla campagna “Italia ripensaci” promossa dalla Rete Italiana Pace e Disarmo e dalla Campagna Senzatomica, rivolta al Governo Italiano affinché trovi le modalità per aderire al percorso e attivi percorsi concreti di disarmo nucleare e di avvicinamento ai contenuti del Trattato di proibizione delle armi nucleari (TPNW).

“Oggi più che mai riteniamo che sia doveroso porre l’attenzione sui valori fondanti dell’Unione Europea come luogo di unità e fratellanza tra popoli – spiega il sindaco di Cervia Massimo Medri – Per questo uno dei momenti più importanti di tale manifestazione sarà presso la Rotonda della Pace sul Lungomare D’Annunzio, dove è presente l’allestimento floreale che si ispira alla poesia ‘La farfalla’ di Tonino Guerra. Il giardino della pace è un segno evidente del costruttivo percorso che la nostra comunità sta portando avanti”.

“Cervia Città Giardino è un esempio straordinario di come il nostro modo di ‘fare cultura del verde’ è anche un modo più ampio di fare ‘cultura dell’amicizia e coltivare relazioni’, in una dimensione in cui i cittadini si sentano cittadini d’Europa e del mondo”, conclude il Sindaco.

Cervia Città Giardino compie mezzo secolo di vita

default

Cervia (8 Giugno 2022) – Cinquant’anni e non sentirli. Anzi, essere più longevi che mai. Anche perché se ci sono due temi al centro del nostro quotidiano sono proprio gli assi portanti di questa edizione ideata mezzo secolo fa da Germano Todoli e portata avanti dal figlio Riccardo: la salvaguardia dell’ambiente e la pace come strumento di dialogo internazionale. Festeggia le nozze d’oro ‘Cervia Città Giardino’ la mostra d’arte floreale a cielo aperto più grande d’Europa, tra le più importanti dedicate all’architettura del verde.

Un traguardo simile non poteva che mettere al centro l’attualità tanto da porre il suo focus sui temi della pace, del disarmo, della fratellanza tra i popoli, della sostenibilità e della biodiversità urbana. Questo infatti il fil rouge degli allestimenti floreali della sessantina di opere en plein air in mostra in vari punti della città di Cervia, fino al settembre prossimo. Un percorso artistico fatto di sculture, espressioni, composizioni, figure, astrattismi che si assemblano in originali giardini nei quali passeggiare, stupirsi ed emozionarsi attraverso centinaia di migliaia di piante e fiori.

Il tutto in un progetto capace nel corso degli anni di ospitare i maestri del verde da centinaia di città, enti, associazioni e ditte, italiane e straniere: tutti insieme nel dare libero sfogo alla loro creatività regalando giardini che tutte le estati accolgono e stupiscono ospiti e cittadini, a Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata.

Edizione numero 50 con Licia Colò
La 50esima edizione di Cervia Città Giardino si svolgerà in due momenti martedì 14 giugno. Il primo è previsto alle 16.30 nella Rotonda della Pace a Cervia con la Premiazione delle città e degli enti partecipanti e lo scoprimento della Targa del 50° anniversario “Le città di Cervia Città Giardino abbracciano la pace”. Ospiti d’onore Partner italiani di ICAN (Premio Nobel per la Pace 2017) Lisa Clark, Co-presidente International Peace Bureau (Premio Nobel per la Pace 1910) e Daniele Santi, Presidente Comitato Senzatomica.

La sera alle 21.30 nella Rotonda 1° maggio a Milano Marittima ci sarà il taglio del nastro insieme a Licia Colò, Premio “Ambasciatore del verde” 2004 Città di Cervia. La serata proseguirà con lo spettacolo di danza e musica. 

Cervia città della Pace
La scelta del tema della Pace per il 50esimo della manifestazione si inserisce in un percorso da tempro intrapreso della città di Cervia, dichiarata Città della pace nel giugno del 1993, aderendo anche al Coordinamento Nazionale Enti locali per la Pace.

Sempre Cervia è Lead City per l’Italia di “Mayors for Peace” un’organizzazione mondiale, che si prefigge come obiettivo la messa al bando delle armi nucleari e il loro completo smantellamento ed è membro dell’European Chapter of Mayors for Peace.

La città ha anche aderito alla campagna “Italia ripensaci” promossa dalla Rete Italiana Pace e Disarmo e dalla Campagna Senzatomica, rivolta al Governo Italiano affinché trovi le modalità per aderire al percorso e attivi percorsi concreti di disarmo nucleare e di avvicinamento ai contenuti del Trattato di proibizione delle armi nucleari (TPNW).

“Oggi più che mai riteniamo che sia doveroso porre l’attenzione sui valori fondanti dell’Unione Europea come luogo di unità e fratellanza tra popoli – spiega il sindaco di Cervia Massimo Medri – Per questo uno dei momenti più importanti di tale manifestazione sarà presso la Rotonda della Pace sul Lungomare D’Annunzio, dove è presente l’allestimento floreale che si ispira alla poesia ‘La farfalla’ di Tonino Guerra. Il giardino della pace è un segno evidente del costruttivo percorso che la nostra comunità sta portando avanti”.

“Cervia Città Giardino è un esempio straordinario di come il nostro modo di ‘fare cultura del verde’ è anche un modo più ampio di fare ‘cultura dell’amicizia e coltivare relazioni’, in una dimensione in cui i cittadini si sentano cittadini d’Europa e del mondo”, conclude il Sindaco. 

Un po’ di storia della manifestazione
La manifestazione ora conosciuta come Cervia Città Giardino nacque nel 1972 con il nome ‘Maggio in Fiore’, intorno a un tema in quegli anni decisamente avanti nei tempi: salvaguardare il verde e la natura. Nata da una idea di Germano Todoli e portata avanti dal figlio Riccardo, ha assunto nel corso degli anni un carattere sempre di più internazionale, diventando la mostra d’arte floreale a cielo aperto più grande d’Europa, considerata tra le più importanti manifestazioni dedicate all’architettura del verde.

La proposta di assumere ‘Cervia Città Giardino’ come nuova denominazione, viene accolta favorevolmente dall’Amministrazione Comunale negli anni novanta, su proposta dell’allora dirigente comunale Renato Lombardi, nella fase di rilancio di Maggio in Fiore. La proposta era finalizzata ad ampliare l’arco temporale di intervento del Maggio in Fiore per abbracciare quasi tutto l’anno e legarlo alle radici storiche della ‘Città Giardino’.

Nel corso di cinque decenni maestri del verde provenienti da centinaia di città, enti, associazioni e ditte, italiane e straniere, hanno dato libero sfogo alla loro creatività regalando vere e proprie opere d’arte all’aria aperta.

L’evento ha proiettato Cervia su palcoscenici nazionali e internazionali, tanto da ottenere prestigiosi riconoscimenti come la Medaglia del Presidente della Repubblica, la Medaglia d’oro del concorso “Entente Florale Europe”, il premio “Città per il Verde”, il premio “International Challenge-Communities in Bloom” e il premio “Marchio di qualità Comune Fiorito”.

 

 

Ufficio Stampa PrimaPagina

Torna ‘Nocini a confronto’ la disfida riservata alla produzione casalinga

Forlimpopoli (7 Giugno 2022) – Ritorna la Festa Artusiana, torna ‘Nocini a confronto’ la disfida dedicata alla produzione casalinga del liquore ottenuto dal mallo della noce. L’iniziativa è rivolta a produttori non professionisti, promossa da Ais Romagna (Associazione Italiana Sommelier) insieme al Comune di Forlimpopoli, Casa Artusi e l’Istituto Alberghiero ‘Pellegrino Artusi’ di Forlimpopoli.

All’iniziativa possono partecipare tutti i produttori casalinghi di nocino residenti in Romagna e Imola, che dovranno consegnare un campione (di qualsiasi annata) del prodotto di 250 grammi. Al di fuori di quel territorio sono ammessi un massimo di 10 campioni per provincia o Compagnia del Nocino di riferimento.

La scadenza per prendere parte all’iniziativa è giovedì 23 giugno, i campioni devono essere consegnati presso Casa Artusi a Forlimpopoli.

A valutare i campioni è una giuria composta da cinque membri, proposti da Ais Romagna ed esperti degustatori di nocino, che valutano i 5 campioni finalisti che prendono parte alla selezione finale con premiazione. La consegna dei premi Noce d’oro, d’argento e di bronzo è in programma domenica 3 luglio a Casa Artusi nel corso della prossima edizione della Festa Artusiana.

Info concorso Nocino: www.casartusi.it e tel. 0543.743138 oppure 349.8401818

 

Ufficio Stampa PrimaPagina

Al via il ‘Giardino della Poesia Libri’

San Mauro Pascoli (3 Giugno 2022)Tre serate, quattro volumi, un fil rouge: Giovanni Pascoli. Prima di tutto per il luogo che ospita le serate, il Giardino della sua Casa natale, poi per le tematiche degli eventi che mettono al centro parole e opere su Zvanì.

Tutto questo nella “prima” di ‘Giardino della Poesia Libri’, la grande novità dell’estate sammaurese, promosso da Sammauroindustria nell’ambito della rassegna estiva del Comune di San Mauro Pascoli. A introdurre le serate il sindaco Luciana Garbuglia e il Presidente di Sammauroindustria Daniele Gasperini.

Si parte lunedì 6 giugno alle 20.45 nel Giardino della casa natale del poeta con due volumi sotto il segno di Giovanni Pascoli. Rosita Boschetti, direttrice del Museo Casa Pascoli, presenta il fresco di stampa ‘L’anarchico gentile. Giovanni Pascoli rivoluzionario tra manifesti sovversivi e carte della prefettura’ (Ponte Vecchio, 2022). Insieme a lei Francesca Sensini, autrice di ‘Pascoli maledetto’ (Il Nuovo Melangolo, 2020).

Boschetti, dopo avere fatto luce sull’omicidio di Ruggero Pascoli, pone la sua attenzione su un altro aspetto poco conosciuto della complessa biografia del poeta: gli anni giovanili di più intensa partecipazione politica, con particolare attenzione all’impegno del poeta nell’Associazione Internazionale dei Lavoratori dal 1876 al 1879. Il titolo: perché gentile? Perché l’amico internazionalista Giambattista Lolli confessa in una lettera che deve proprio a Pascoli quel “po’ di gentilezza che so”, ovvero che da lui aveva imparato la gentilezza dei modi. Il poeta era descritto ruvido ed affabile, timido e allo stesso tempo spavaldo. Il libro attinge da numerose fonti inedite incrociando carte della polizia, cronache dei giornali dell’epoca, manifesti di propaganda politica e articoli scritti dai giovani redattori socialisti, tra cui probabilmente figura lo stesso poeta.

Diversa la pubblicazione di Francesca Sensini, docente di Italianistica all’Università della Costa Azzurra, col ‘Pascoli maledetto’. Nel volume sostiene la tesi che Pascoli è il “nostro” poeta maledetto e che quindi che debba essere ricondotto a quella temperie estetico-filosofica, studiato in una prospettiva risolutamente europea. Pascoli maledetto, dunque, à la Verlaine e a modo suo, con un’originalità che ne fa un maestro unico della poesia europea moderna. Pascoli maledetto, al di là dell’immagine pubblica rassicurante e dell’elaborazione di un codice poetico stratificato e criptato, tutto da decifrare.

Il cartellone Giardino della Poesia Libri
La serata è il primo di tre incontri del cartellone che prosegue lunedì 13 giugno alle 20.45 con Maurizio Mazzurco, Luciana Raggi e Fabio Sebastiani curatori del volume collettivo ‘Amicizia virale. Un entente secréte. Poemetto collettivo in ottave’ (Edizioni Progetto Cultura, 2021).

Lunedì 20 giugno serata con Silvio Ramat autore di ‘Elis Island. Poesie da un esilio’ (Mondadori), alla presenza della studiosa dell’Università di Bologna Elisabetta Graziosi.

In caso di maltempo gli incontri si svolgeranno nella Biblioteca comunale Giovanni Pascoli.

Le serate sono organizzate da Sammauroindustria, associazione pubblico-privato che raccoglie le principali aziende calzaturiere del distretto di San Mauro Pascoli (Casadei, Giuseppe Zanotti, Pollini, Sergio Rossi), la scuola del Cercal e il Comune di San Mauro Pascoli.

 

 

Ufficio Stampa PrimaPagina

Bilancio 2021 positivo per For Mercato Ortofrutticolo di Cesena

Cesena (27 Maggio 2022) – Ennesima chiusura in positivo per il bilancio del For il Mercato Ortofrutticolo di Cesena. I numeri dell’annata 2021, approvati dall’Assemblea dei soci nei giorni scorsi, registrano ricavi di gestione che oltrepassano il milione di euro (1.061.541 euro), in crescita del +25,4% rispetto all’annata precedente, e un utile di circa 17mila euro. L’Assemblea ha confermato Alessandro Giunchi alla Presidenza di For per altri tre anni, fino al 2025. L’incontro è stata l’occasione per presentare lo stato di avanzamento dei lavori di restyling del Mercato per interventi di oltre 1 milione di euro.

“Siamo soddisfatti di questo bilancio che si chiude con un buon risultato positivo – spiega Alessandro Giunchi, amministratore unico di For – E questo malgrado una situazione generale contrassegnata ancora una volta dalla situazione pandemica, unita ad eventi atmosferici importanti come alcune gelate primaverili che hanno cancellato intere stagionalità di varietà precoci, contribuendo a un calo della produzione, seppur minore di quello del 2020. Siamo altresì soddisfatti perché il Mercato entra nella fase esecutiva dell’imponente progetto di restyling che ne cambierà il volto, ponendo le basi della sua crescita per i prossimi decenni”.

La fotografia del Mercato cesenate vede l’assegnazione della quasi totalità dei posteggi a standisti e produttori, con oltre 700 operatori frequentatori abituali. Sul fronte del prodotto commercializzato, è stata oltrepassata la soglia dei 700mila i quintali movimentati con un leggero incremento del +1%. Riguardo le tipologie, continua la crescita in doppia cifra del biologico +53,5%, così come di frutta secca +12% e agrumi +13%; in lieve flessione frutta fresca -1,5% e ortaggi -0,4%.

Le grandi novità si evidenziano sul fronte degli investimenti previsti per oltre 1 milione di euro, con l’entrata nella fase esecutiva dei lavori. Nel dettaglio gli interventi prevedono la chiusura della facciata est del Mercato (su via Dismano) con la realizzazione della pensilina carico e scarico merci, la chiusura della facciata ovest con l’ampliamento dell’area su piazza Vanoni, così come l’ampliamento degli spazi destinati ai produttori agricoli. Aggiudicata la gara d’appalto, l’inizio dei lavori è previsto nel mese di giugno.
Un altro intervento centrale è la realizzazione di un grande impianto fotovoltaico sul tetto della struttura che consentirà una produzione energetica di circa 500 kw tale da fornire al Mercato la gestione diretta di tutta l’energia richiesta. La fine di questi lavori è prevista sempre nel mese di giugno.
Sempre sul fronte delle prospettive di crescita, dal gennaio 2021 ha avuto effetto l’aumento di capitale di 1.718.000 euro da parte del Comune di Cesena che ha conferito al Mercato un impianto frigorifero con relativa centrale elettrica di servizio, per il valore di 3.350.000 euro.
Da ricordare tra gli interventi già effettuati, il rifacimento degli asfalti per circa 9mila metri quadrati per un investimento di 135mila euro.

Riguardo le scelte strategiche, For ripartirà dalla valutazione di sviluppare nuovi servizi e migliorare gli aspetti logistici del mercato al fine di favorire lo sviluppo commerciale degli operatori e dei produttori. Ha inoltre aderito al progetto “Emilia Romagna Mercati rete d’Imprese”, insieme ai mercati di Bologna, Parma e Rimini. Attraverso tale rete è nata una collaborazione per mettere insieme economie di scala, progetti comuni di qualificazione delle strutture mercatali e degli operatori (certificazioni di qualità, sistemi informativi, promozione dei consumi, formazione, accessibilità a bandi e finanziamenti ecc.), scambi di prodotto che permettano di coprire i rispettivi bisogni, progetti in ambito internazionale come avvenuto nella missione collettiva negli Emirati Arabi in occasione di Expo Dubai.