Paolo Lombardi

Il nuovo presidente dei Giovani Imprenditori Cooperativi di Confcooperative Romagna è Paolo Lombardi, 34 anni, socio conferitore e consigliere del Cda di Orogel. Lombardi è stato eletto in occasione dell’ assemblea di rinnovo cariche che si è tenuta venerdì pomeriggio, 19 gennaio,  a Faenza.

Lombardi si divide tra Forlì  (dove abita) e Cesena, precisamente Bagnile, dove si occupa di un’azienda agricola che produce orticoli e kiwi.

“Raccolgo un’eredità importante, quella di Andrea Sangiorgi, – ha dichiarato il nuovo presidente  – per questo  continueremo a lavorare su alcuni temi che sono stati al centro dell’anno appena trascorso. Penso ai contatti con l’Università perché è importante  che la cooperazione venga sempre più conosciuta e apprezzata dove i giovani si formano, ma anche a eventi di confronto  e crescita che hanno coinvolto sia i soci più giovani che i senior.

A proposito di formazione credo che organizzeremo anche noi come Giovani Imprenditori Cooperativi  momenti formativi per i nostri soci, per incentivarli a partecipare alla vita dell’associazione”.

Il nuovo Cda  è così composto: presidente Paolo Lombardi, vice – presidente Elisa Zavoli di Fratelli è Possibile cooperativa del riminese, altro vice presidente Riccardo Cappelli de La BCC Giovani Soci di Ravenna. Eugenio Urbinati di New Horizon, Filippo Borghesi socio de La Fraternità, Serena Mariani de Il Millepiedi  e Cristina Cucca socia La Romagnola sono i consiglieri  di cooperative riminesi. Per il ravennate Nicola Carapia  di Caviro, Andrea Sangiorgi Cons. del Solco, Martina Bevitori di Progetto Crescita  e Simone Righi per Confcooperative. Per il territorio Forlì Cesena che esprime il presidente Paolo Lombardi di Orogel, Edoardo Lombardi di Domus Coop, Giacomo Giorgi di Conf Romagna FC e Sebastiano Pepe di  Rigenera.

All’assemblea è intervenuto anche il presidente Mauro Neri che ha portato il saluto di Confcooperative Romagna, sottolineando l’importanza dell’attività dei giovani imprenditori cooperativi: Ho visto un gruppo crescere sia nei numeri che nel lavoro portato avanti. E’ importante, perché per la cooperazione l’intergenerazionalità è fondamentale, un valore che ci può aiutare a dare risposte ai nuovi problemi e ai nuovi bisogni. Oggi la cooperazione è chiamata a combattere individualismo e solitudine e la sfida intergenerazionale amplia i rapporti e unisce le persone”.

L’associazione Giovani Imprenditori di Confcooperative Romagna è composta da una sessantina di cooperatori under 40 che sono soci e/o che lavorano in una cooperativa. Ad oggi con una prevalenza di genere maschile (attualmente 37 uomini e 23 donne), in rappresentanza soprattutto dei  settori Sociale  e Agricolo, ma anche la Produzione lavoro.

L’ appuntamento assembleare ha chiuso un anno di intensa attività, in cui I Giovani Imprenditori di Confcooperative Romagna hanno organizzato eventi, partecipato a momenti di approfondimento, a iniziative  e laboratori  per far crescere la cultura d’impresa e  quella  cooperativa: digitalizzazione, economia civile, social housing, innovazione d’impresa, leadership cooperativa, servizio civile universale sono stati alcuni degli argomenti affrontati.   Tra le iniziative del 2023 ricordiamo la prima edizione in collaborazione con Confcooperative Romagna della Borsa di Studio per partecipare al Master in Economia della Cooperazione  e l’evento Connessi dedicato agli stili  di leadership.